BlogZone | L’Aquila, Gru, Jazz e commozione.

Avete presente le frasi scontate del tipo “La musica unisce!”, “La musica è l’espressione dell’anima!”, “La musica…!”? Dopo la giornata di ieri a L’Aquila posso confermare che scontate o meno queste parole sono giustissime e più che reali.

   

L’Aquila, 6 Settembre 2015, ha avuto la sua speciale colonna sonora per circa dodici ore in cui si sono alternati sui vari palchi sparsi in giro per la città più di seicento musicisti provenienti da tutta Italia. Sono stati una sorta di “Pifferai magici”, portandosi dietro felicità, spensieratezza, commozione e soprattutto un barlume di speranza.   

Proprio così, la speranza di una città fisicamente morta che invece ha dimostrato di resistere e di ripartire quando viene chiamata all’appello. Dalle prime ore del mattino trombe, tromboni, pianoforti, chitarre e tamburi hanno avuto la meglio su macerie, gru e cantieri che sono diventati il contorno per un sottofondo musicale che ha fatto risvegliare un borgo dormiente. Ci è voluto soprattutto il cuore, il cuore di quelli che non si arrendono e macinando chilometri sono venuti a regalare una giornata speciale al cuore d’Abruzzo che è tornato a battere più forte di prima. Fermarsi un secondo a ricordare chi purtroppo non poteva essere con noi a vedere come L’Aquila lentamente apriva le ali e spiccava il volo è d’obbligo, subito commozione, nostalgia, malinconia, ma è tutto come un viaggio che si deve per forza rischiare, un viaggio che durerà per sempre tra i vicoli saturi di momenti passati che mai si dimenticheranno. Ieri L’Aquila non è stata una città triste e non parlo di città in senso fisico, per me la Città sono le persone che la tengono viva con i ricordi e la voglia di non arrendersi.

Ieri L’Aquila è stata la patria della musica Jazz e macchina di sorrisi che troppo spesso mancano per quelle vie ancora distrutte dal dolore, ieri L’Aquila era viva, anzi vivissima e, con le lacrime agli occhi, vi assicuro che è stato uno spettacolo vederla così sorridente.

Segui il tag #Jazz4LAquila su Twitter e Instagram.

Trovami su Facebook e Instagram per altre foto.

|| Galleria fotografica ||

Questo slideshow richiede JavaScript.

Annunci